peperonity.net
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

Text page


empir3wap.peperonity.net

}{ErNeSto Che Gu3varA <LaSt0ria>}{

***********

So cosa state pensando se avete una concezione politica che va più verso destra che di sinistra, vi fermo subito x dirvi che io non sono assolutamente comunista, anarchico o cose del genere. Io sono me stesso e basta! Sto il più lontano possibile dalla politica xkè spesso è motivo di contrasti tra le persone, solamente, come tutti, credo, ho un solo, grande, mito nel cuore e questo è proprio Ernesto Che Guevara che fu pronto a sacrificare la propria vita x il bene sociale del suo paese! Non si può giudicare una persona che ha fatto questo!
empir3

ERNESTO CHE GUEVARA

Era un giovane medico argentino, nato da famiglia borghese. Dopo la laurea partì x una lunga vacanza con un amico x girare tutto il sud America in motocicletta dormendo dove capitava per vedere il mondo come sognano molti ragazzi. La moto si ruppe e dovettero proseguire con mezzi di fortuna. Il suo amico decise di tornare a casa e lui proseguì. Arrivò in Messico dove conobbe Fidel e Raul Castro, Camilo Cienfuegos ed altri cubani: il loro Paese, Cuba, era sotto la temibile dittatura di Fulgencio Batista. Chi osava ribellarsi veniva imprigionato o ucciso. Fidel e i suoi sognavano di poter sbarcare a Cuba, sollevare i contadini e rovesciare il governo di Batista. Ernesto fu conquistato dalla loro lotta e si uni.
Comperarono un vecchio peschereccio, si imbarcarono in 16: avevano pochissime speranze di non essere catturati sbarcando di notte ma ci provarono cmq. Non avevano neppure da mangiare. Accadde il miracolo: riuscirono a sbarcare e da quel momento fu la rivoluzione cubana. I tre comandanti a capo di pochi soldati e numerosi contadini riuscirono a sconfiggere Batista. Soffrirono la fame e la sete nella boscaglia, erano male armati, ma tutto il popolo si trovò dalla loro parte. Dopo la vittoria Fidel divenne presidente, distribuì le terre ai contadini e instaurò un governo socialista. Ernesto diventò ministro dell´industria, viaggiò in tutto il mondo specialmente negli stati più poveri e tenne anche un discorso all´ONU a New York. Aveva capito che era diventato un rivoluzionario e voleva aiutare gli oppressi ovunque si trovassero
Partì x il Congo, poi x il Sudamerica. Combattè sempre dalla parte di chi voleva ribellarsi alla dittatura e alla povertà. Trovò la morte in Bolivia durante un´azione di guerriglia. Rimase prigioniero x giorni, venne maltrattato, torturato e infine ucciso. Il suo corpo, trivellato di colpi venne mostrato al popolo legato ai piedi di un elicottero innalzato sul paese. Fu poi recuperato nel 1997, ed oggi si trova a Santa Clara a Cuba, la sua città di adozione. Prima di morire la sua ultima frase davanti al suo uccisore che non aveva il coraggio di compiere quell´omicidio fu questa: <<Non si preoccupi, lei sta solo x uccidere un uomo>>. Con quella frase il Che voleva sicuramente dire che sempre ci saranno persone che come lui combatteranno l´oppressione e la dittatura fino al gesto più nobile, il sacrificio della propria vita!


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.