peperonity.net
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

Text page


feetsto.peperonity.net

Piedi rumeni

La mia amica rumena Mandy sembra una segretaria.
Capelli corti castani, occhiali, sempre vestita tipo pullover e jeans, timida.
L'altro giorno si é presentata con una maglietta attillata che metteva in mostra due bocce da urlo e un paio di scarpe scollate da cui trasparivano velatissimi collant neri.
Regolarmente se li svilava e strusciava tra loro i suoi piccoli e deliziosi piedi.
Per un feticista come me era troppo.
Ho fatto un sogno meraviglioso con un tempismo straordinario.
Tutti i nostri amici escono dalla stanza e ci lasciano soli.
Lei che ha notato i miei sguardi ripetuti al suo corpo e ai suoi piedi.
Mi fissa e si toglie tutte e due le scarpe, tendendo le gambe verso di me.
Io naturalmente rimango imbambolato a guardare quella meraviglia.
Lei mi fa, col suo pessimo italiano che mi fa arrapare "Te piace mio piede?".
Io la guardo sorpreso e balbetto un "si". Lei sorride mi fa cenno di avvicinarmi.
"Massaggia mie piede, allora" dice e io non me lo faccio ripetere.
Prendo in mano quei piedini avvolti dal collant nero, inzuppato di sudore.
Inizio a massaggiarli con cura.
Emanano un odore penetrante che mi fa girare la testa.
Lei continua a fissarmi e dopo un po' mi dice "Te piace odore mie piedi?".
Io col cuore in gola mi blocco e la guardo incredulo.
"Come" balbetto ancora. Lei alza una gamba e mi sventola una fetta davanti al viso.
"Allora?" dice dondolando il piede di fronte a me "te piace o no?". Io fisso quel piede imbambolato incapace di dire altro che "si...".
Mandy allora lo avvicina al mio viso e ve lo fa aderire.
Al contatto col collant io emetto un gemito.
Subito le alza anche l'altra gamba e mi mette entrambi i piedi sul volto controllando ogni mio movimento.
"E ora tu diventa mio schiavo" dice lei.
Prima che io possa dire nulla lei mi tira fuori l'uccello e comincia masturbarmi.
"Te piace, vero? Allora? Sei mio schiavo o no?".
Io sono totalmente in suo potere, il mio pene urla dal piacere ma lei prolunga il momento dell'orgasmo per ottenere la mia sottomissione.
"Mandy" grido "non ce la faccio piú....".
Ma lei comincia a muovere le fette sul mio viso circolarmente all'unisono con la pippa.
Io ansimo fino all'inverosimile, sta per venirmi un infarto.
Quando sto per venire lei rallenta il movimento della mano.
"Allora schiavo te piace?" chiede e io riesco solo a mugugnare. Si ferma.
Io ansimo come una locomotiva, i suoi piedi sempre stampati sul mio viso mi impediscono di respirare bene. Oramai ho l'odore delle sue fette nel cervello.
Mi stringe con le dita del piede destro il naso.
"Annusa schiavo" ordina.
E io ubbidisco perdendomi in quell'odore magico.
"Annusa ancora!" ordina di nuovo e mentre io obbedisco fa scendere il piede sinistro sul mio pisello.
Lo spinge sul mio addome e ricomincia a masturbarmi.
Sono di nuovo in sua balia. "Annusa" grida e io obbedisco.
Ogni volta che annuso il suo piede strattona con forza il mio pene facendomi avvicinare all'orgasmo.
Mi fa questo lavoretto per un po', sempre piú veloce.
Alla fine annuso i suoi piedi automaticamente. Oramai sono in suo potere.
Quando sto per sborrare mi chiede "allora é vero che tu é solo mio schiavo?".
Io urlo "SI MANDY SONO TUO SCHIAVO PER SEMPRE" e lei mi fa sborrare.
Ho sborrato nel sogno. Che figata.


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.