peperonity.net
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

Text page


phobyas.peperonity.net

Voice from the Memory - Voci dalla Memoria

Nei canti
dei cavalieri antichi,
tramandati fino a noi
dalle nenie dei nostri avi,
si narra di un uomo,
misero viandante
che immolò la sua vita
per salvare quella
di un meraviglioso Angelo caduto preda
di alcuni maestosi Demoni.
L´uomo
si armò del suo coraggio
unica cosa in suo possesso
e si gettò
nella bolgia,
conscio del fatto
che non ne avrebbe fatto ritorno.
Lottò come una tigre,
con tutte le sue forze,
con tutto il suo orgoglio,
con tutto il suo cuore...
(A volte
il cuore di un viandante
può essere più nobile
di quello di un Re).
Venne ferito mortalmente
ma continuò a combattere
ed a lottare...
Anche quando i Demoni
gli dissero
che gli avrebbero risparmiato la vita,
se avesse rinunciato all´Angelo...
Non avrebbe mai permesso
che quell´Angelo
perisse per mano
di quelle immonde creature.
Continuò a combattere
fino a quando
anche l´ultimo dei Demoni
non cadde esanime
al suolo...
Quell´uomo
li aveva sconfitti!!!
Era esausto
e ferito mortalmente
ma con le sue ultime forze
riuscì a liberare l´Angelo
dalle catene
che lo domavano,
lo guardò intensamente
e se ne andò
senza dire niente...
Fece pochi passi
le ferite che i Demoni
gli avevano inferto
erano profonde
poi,
cadde al suolo
e morì...
Lo splendido Angelo,
dal viso incantevole
e suadente di fanciulla,
era libero...
ma non volò via,
no...
Si coricò accanto
al corpo esanime
di quel piccolo,
grande uomo
e dopo aver fatto cadere
una lacrima
dal suo splendido viso
si assopi´...
Si svegliarono
in un altro luogo,
in un´altra epoca...
Come uomo e donna!
Il coraggio di quel gesto
li rese uniti
da un vincolo forte,
un unico legame...
Li unì l´Amore...

by Phumas


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.