peperonity.net
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

Text page


immagine sepolcro uovo risorto - Newest pictures
ralcoland.peperonity.net

L'UOVO VUOTO

Con sorpresa finale... meravigliosa. Commuove fino alle lacrine!

Jim nacque con un corpo deformato ed una lentezzaa di apprendimento. A 12 anni non aveva superato il secondo grado d'istruzione. Sembrava che giammai avrebbe potuto apprendere qualcosa. Frequentemente, la sua maestra si esasperava con lui perché soleva restare nel suo banco muovendosi, rumoreggiando e grugnendo. A volte parlava chiaramente, come se un raggio di luce gli penetrasse la oscurità del suo cervello. Però la maggior parte del tempo, Jim irritava la maestra. Un certo giorno, la maestra fece venire a scuola i genitori del ragazzo per parlare del loro figliolo. Quando essi entrarono, la maestra prese a dire:

<<Veramente Jim deve essere assistito in una scuola speciale.
Non è bene per lui stare con ragazzini più piccoli
che non hanno problemi di apprendimento.
Difatti, ha un ritardo mentale di cinque anni
rìspetto agli altri alunni>>.

La mamma piangeva silenziosamente, mentre il padre diceva alla maestra:
<<Signorina, non c'è nessuna scuola speciale qui.
E sarebbe un colpo terribile, toglierlo da quasta scuola,
a lui piace davvero stare qui!>>.

La maestra rimase seduta per un lungo tempo dopo che se ne furono andati i genitori di Jim, contemplando attraverso la finestra la neve che cadeva e che sembrava raffreddarle l'anima. Comprendeva i genitori di Jim: dopo tutto, il loro unico figlio era affetto da un infermità terminale. Però non era bene tenerlo nella sua classe, aveva altri 18 ai quali insegnare e Jim li distraeva. Inoltre, "mai imparerà a leggere e scrivere. Perché spender male il tempo con lui"?
Mentre pensava questo, cominciò a sentire un senso di colpa. "Sto qui lamentandomi dei miei problemi, che non sono niente se paragonati a quelli di questa povera famiglia", pensò e pure pregò: "signore, aiutami ad essere pià paziente con Jim". A cominciare da quel giorno, cercò di ignorare i rumori che faceva il fanciullo ed i fogli in bianchi del suo quaderno.
Un giorno, Jim camminò con difficoltà fino alla scrivania della maestra, fermò la gamba aggrappandola dietro di sé:

<<L'amo signorina>>,
esclamò sufficientemente forte perché
tutta la classe lo udisse.

La maestra si fece rossa in viso, soprattutto vedendo i gesti che facevano gli altri alunni. Arrivò a balbettare:
<<Bene, è molto bello quello che mi dici,
però per favore torna al tuo posto>>.

Passò del tempo. Arrivò la primavera. I bambini conversavano animatamente riguardo alla prossimità della Pasqua. La maestra raccontò loro la storia di Gesù e, per imprimere bene l'idea della vita che rinasce, consegnò ad ognuno di loro un uovo grande di plastica, dicedo:

<<Voglio che lo teniate a casa
e domani riportatelo qui
con qualcosa dentro che dia
un insegnamento sulla vita. Avete capito?>>.

<<Sì, signorina>>.
Risposero tutti con entusiasmo, eccetto Jim. Egli stava ascoltando attentamente, i suoi occhi non si staccavanp dal viso della maestra. Nemmeno stava facendo i suoi rumori abituali.

Avrà capito quello che ella diceva circa la morte e la risurrezione di Gesù? Potrebbe fare il compito? La maestra aveva in mente di chiamare i suoi genitori per spiegare loro quello che Jim doveva da fare... Ma quella sera ebbe da svolgere molte cose: compere, preparare la cena... e dimenticò completamente di fare quella chiamata.

Il giorno dopo, i 19 alunni vennero in classe. Ridevano e chiacchieravano mentre ponevano le uova nel cesto vuoto che stava sopra la scrivania della maestra. E prima della fine della lezione, arrivò il momento di aprire le uova.

Nel primo la mestra trovo un fiore:
<<Oh, sì, un fiore è segno di un anuova vita>>, disse.

Nel seguente uovo c'era una farfalla di plastica che sembrava vera. Il suo commento fù:
<<Tutti sappiamo che alcuni bruchi
si trasformano in farfalla.
Sì, anche questa è vita nuova>>.

Dopo apri un altro uovo dove c'era una pietra coperta di muschio. E spiegò che anche il muschio è una dimostrazione di vita nuova.

Continuando, aprì il quarto uovo. Rimase quasi senza respiro: l'uova era vuoto! "Sicuramente questo è di Jim", pensò. "Non avrà capito le mie istruzioni. Se non avessi dimenticato di chiamare i suoi genitori!...".
E siccome non voleva che Jim rimanesse male, lentamente lo mise da un lato e ne prese un altro.

Ma subito Jim le disse:
<<Signorina,
non dice niente dell'uovo che ho portato io?>>.

Nervosa, gli rispose:
<<però Jim... il tuo uovo è vuoto!>>.

Guardandola negli occhi, Jim le disse soavemente:
<<Sì, però anche la tomba di Gesù era vuota>>.

Sembrò che il tempo si fosse fermato. Quando potette parlare di nuovo, gli chiese:
<<Sai perchè la tomba era vuota?>>.

Jim rispose:
<<Oh, sì.
A Gesù lo uccisero e lo misero lì,
però suo Padre lo risuscitò>>.

La campanella suonò. E mentre i bambini correvano verso l'uscita, la maestra si mise a piangere, il freddo del suo cuore si sciolse.

Jim morì 3 mesi dopo. La gente che accorse a vegliarlo rimase sorpresa nel vedere sulla bara 19 uova.
E tutte erano vuote!

* * *


Morto nel corpo e sepolto, Jim risorse a nuova vita. Come la tomba vuota di Cristo, così vuoto l'uovo di Jim,"ritardato mentale", ma grande intelligenza nell'afferrare le cose di Dio, che appunto si rivelano ai "piccoli". (by Ralcoland)

**

Tratto da http://peperonity.net/go/sites/mview/admirada/33101357?act=044...
da me riportato tradotto in italiano

*


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.