peperonity.net
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

Text page


storie.peperonity.net

VASCO ROSSI

Un intervista al mitico Vasco..

Vasco Rossi è nato a Zocca(MO) il 7 febbraio 1952
COSA TI HA DATO E COSA TI HA TOLTO IL ROCK? -Mi ha dato tutto. Tantissime soddisfazioni. Divertimento,soldi,l´amore dei fan...Insomma mi ha cambiato la vita. Mi ha tolto relativamente poco. Anche se la celebrità è un´arma a doppio taglio:all´inizio è molto divertente,ti gratifica;ma dopo un pò comincia a diventare ingombrante,ti preclude una vita normale. Questo a luogo andare è difficile da sopportare. Ma non voglio lamentarmi,se lo facessi sarei un ipocrita.
PARLACI DELLA SOLITUDINE -A volte cerchiamo di evitare la solitudine stando vicino a qualcuno,il problema è che prima devi risolvere i tuoi conflitti interiori e imparare a stare solo:soltanto dopo puoi vivere con un altro. Altrimenti tu non stai con un altro ma dipendi da lui,e il rischio è di rompersi le scatole a vicenda. Credo sia importante saper stare bene con se stessi. Perchè noi nasciamo,viviamo e moriamo soli:questa è una realtà durissima ma inconfutabile.
IL TUO EROE CHI E´? -Mick Jagger. Perchè è quello che riesce a interpretare il ruolo della rockstar meglio di chiunque altro. Sa giocare con tutto:con il sesso,con la gente,con se stesso.
RICORDI IL TUO PRIMO CONCERTO? -Come no,è stato in piazza Maggiore a Bologna. Avevo già pubblicato due album,ma non volevo cantare dal vivo perché pensavo di essere negato. Riuscirono a convincermi e nel giro di tre giorni preparammo il concerto. In piazza c´erano una ventina di persone che mi conoscevano. Quella sera capii che potevo suonare dal vivo. Poi però è arrivato il secondo concerto...
Dovevo esibirmi a Vicenza dopo un comizio.Cominciammo a suonare mentre la gente sfollava. Non ci cagava nessuno,tranne i ragazzi del bar che ci tiravano addosso delle freccette di carta molto fastidiose. Il mio orgoglio andò a farsi benedire,non riuscivo neanche a scendere dal palco. Ma una volta arrivato a casa scattò un meccanismo e ripartì tuttu quanto.. All´epoca ho subito un sacco di umiliazioni,ma tutto sommato era utile,perché poi andavo a casa incazzato e scrivevo canzoni piene di rabbia per cantargliele in faccia.
CON IL PASSARE DEGLI ANNI AUMENTANO I DUBBI O LE CERTEZZE? -I dubbi,è ovvio! Quando sei giovane vedi una sola possibilità e quella diventa la strada maestra. Invece dopo capisci che le possibilità sono tante e bisogna fare delle scelte...Io comunque non ho rimpianti,sono sempre stato consapevole di quello che facevo. Potrei anche aggiungere che sono sempre stato molto disciplinato,nel senso che ero sempre in orario per raggiungere i miei obbiettivi. Dormivo quando dovevo dormire ed ero sveglio quando dovevo esserlo:non ho mai mancato l´appuntameto con un treno per le cose importanti
HAI MAI INCISO UN DISCO BRUTTO? -Ovvio che ci sono dischi più o meno riusciti,ma uno veramente brutto credo di non averlo mai fatto. Forse quello che mi soddisfa meno è:Cosa succede in città,ma a ben guardare anche in quel album ci sono alcune canzoni che ancora oggi canto dal vivo.
VUOI CHIARIRE UNA VOLTA PER TUTTE LA TUA POSIZIONE SULLA DROGA? -Tanto per cominciare ´droga´ è una definizione troppo generica. Prima di tutto intendo fare una distinzione tra droghe leggere e pesanti:è chiaro che l´eroina va evitata,e questo non mi stancherò mai di ripeterlo. Ma non mi stancherò mai di ripetere nemmeno che io sono per lo spinello libero,così come sono favorevole a una corretta informazione. Per esempio,se uno parla di somministrazione controllata di eroina è perché vorrebbe cercare di limitare i danni,non certo per incrementarne la diffusione.
L´ecstasy merita un discorso a parte,essendo una droga nuova,un misto di amfetamine e altre schifezze che non sono sottoposte a nessun controllo. Ovviamente è pericolosa..Non pericolosa e devastante come l´eroina,che già alla prima esperienza cattura e non molla più. Diciamo che una sola pasticca non uccide e non cattura,il problema è che c´è troppa gente che su queste distinzioni ci specula,e anche loro sono dei veri criminali.
Per tornare alla pagina iniziale del sito clicca qui http://storie.peperonity.net


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.